Home col sorriso sulle Marche FABRI FIBRA E L’AUTENTICITA’

Drinking with L. A.
Un drink con Alessandra Lumachelli

Fabri Fibra e l’autenticità
Spesso è capitato che, della musica di un musicista di cui io sono appassionata, mio figlio sia poi diventato appassionato a sua volta: basti nominare i RHCP, o i SuperTramp. Talvolta, invece, è lui stesso a “contagiarmi all’ascolto”, incuriosendomi su tipi di musica ai quali non mi ero mai (o quasi mai) avvicinata. Uno su tutti, Fabri Fibra. Di “Turbe giovanili” mi attrasse subito la traccia più romantica “Luna piena”, le parole arrivarono subito, e poi la musica. Così feci attenzione a tutte le tracce, e da allora ascoltai con interesse tutti gli album (mio figlio è un fan autentico, di quelli che acquistano regolarmente tutto, e dico tutto, dell’artista che a loro piace davvero). Sempre sono rimasta colpita dall’autenticità con cui il rapper marchigiano trasmette i propri sentimenti a chi lo ascolta: può trattarsi di rabbia, di ironia, di malinconia, di disincanto..ogni singola parola è vera, densa, vissuta interiormente e palesata, con schiettezza disarmante. Fibra è un personaggio scomodo? Forse. Ma è sempre vero, in un mondo di plastica, è sempre diretto, in una attualità spesso adattabile, è sempre emozionante, in un trantran grigio, piatto, privo di vibrazioni. Aspetto con curiosità di vederlo e sentirlo nel suo “Showcase”, il 6 gennaio a Porto Recanati, al “Mia Clubbing”. Bravo, Fibra, continua ad essere te stesso, contro la massa informe di persone tutte livellate ed indistinte. Forza, ti aspettiamo.

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

Drinking with L. A. Un drink con Alessandra Lumachelli Fabri Fibra e l'autenticità Spesso è capitato che, della musica di un musicista di cui io sono...
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial