Home Sport I MARCHIGIANI LUCCONI E DI SILVESTRE CAMPIONI AL TROFEO DELLE REGIONI BEACH...

Podio Marche Kinderiadi Beach
Foto: da sx Micheletti, Lucconi, Carletti, Di Silvestre

Che fanno le Marche del Volley sotto il sole agostano? Fanno posto tra gli ori di famiglia all’ultimo arrivato (il quinto) dal Trofeo delle Regioni Kinderiadi Beach Volley appena concluse a Cellatica.
Lo ha conquistato la coppia Manuel Lucconi-Alberto di Silvestre che porta le Marche sul tetto di sabbia d’Italia per la seconda volta in tre anni.
Nel mezzo un oro femminile conquistato nella scorsa edizione dalle ormai mitiche Ilaria Ottaviani-Sofia Micheletti, entrata nella storia vincendo l’argento 2014 ed eguagliando con l’oro 2015 la coppia Cecato-Gonnelli, unica marchigiana, dieci anni prima, a guardare il meglio del beach giovanile italiano dal podio più alto.
Nella finalissima maschile 2016 contro l’Alto Adige (2-0, 21-11, 21-13 il punteggio dei set), Lucconi e Di Silvestre, guidati da Claudio Carletti e dal selezionatore Marco Micheletti, si sono presi la rivincita. Gli altoatesini nelle ultime fasi del main draw, erano riusciti a fare lo sgambetto ai marchigiani battendoli per 2-1 (21-19, 18-21, 15-13). Nella giornata finale percorso netto per il duo Lucconi-Di Silvestre che si lasciano alle spalle in semifinale (2-0, parziali 21-16, 21-17) quell’Emilia Romagna che chiuderà con un bronzo esprimendo il bellissimo gioco che li lancia verso l’oro.
“Quella partita ci aveva distrutti – commentano freschi di titolo ed emozionatissimi i due campioni marchigiani – però ci ha pure dato la spinta verso questo risultato straordinario”. Il destino dei due beachers era un po’ scritto nei nomi: sul podio dorato dell’edizione 2014 c’era salito il fratello di Alberto di Silvestre, Paolo, mentre Manuel Lucconi è un talentuoso figlio d’arte. L’avventura alle Kinderiadi dei due Marchevolley boys, era cominciata con una sconfitta e si è conclusa con una finale dominata. Lucconi è un fiume in piena ai microfoni dei cronisti: “Volevamo la rivincita sull’Alto Adige e ce la siamo presa. Questa vittoria già bellissima vale doppio”. Al suo fianco, un Di Silvestre emozionato al limite dell’afasia continua a ripetere “Campioni italiani, è bellissimo”. L’adrenalina, che è sfociata anche in qualche cartellino, sta calando e si vede ma i sorrisi restano stampati sui visi anche alla richiesta di prammatica sulla dedica della vittoria che, per entrambi i ragazzi, va “ai genitori e agli allenatori”.

Seguici:

Leave a Reply

COL SORRISO SULLE MARCHE

La bellezza della socializzazione: il festival "Drinking with L. A." di Alessandra Lumachelli Il festival "Drinking with LA (Un drink con Alessandra Lumachelli)" nasce nel 2013....